Il Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale è stato fondato nel 1994 da un ristretto gruppo di conciatori toscani ed in breve tempo ha visto aumentare considerevolmente il numero degli associati.

Oggi, le concerie che ne fanno parte sono oltre 20, tutte operanti nell’area del distretto conciario toscano e accomunate dalla produzione di pellame esclusivamente conciato al vegetale. La parte di Toscana compresa fra Firenze e Pisa rappresenta, infatti, l’unico distretto italiano di produzione di pellame conciato al vegetale di alta qualità. Un pellame naturale al 100%, che si adatta a qualsiasi tipologia produttiva e che richiede tempo e maestria artigiana per essere trasformato in un connubio tra tecnologia e tradizione.

Consapevole che la forza della pelle conciata al vegetale sta anche nella tradizione Toscana, come garante e ambasciatore di questa eccellenza toscana nel mondo, il Consorzio ha creato un marchio di qualità a garanzia delle pelli prodotte dalle concerie associate: Pelle Conciata al Vegetale in Toscana.

Il marchio viene promosso tramite un apposito certificato di garanzia che si propone in una veste grafica corredata di sistemi anti-contraffazione e di una numerazione progressiva e registrata che permette la rintracciabilità sia della conceria fornitrice del pellame che del produttore del manufatto.

_____

Il naming è stato ideato da Oliviero Toscani, che ha curato anche la grafica del logo.
Il nome è stato pensato per dare risalto in modo particolare alla Toscana e alle peculiarità del suo territorio.
Il termine vegetale è stato utilizzato poiché evocativo della tradizione artigiana locale e caratterizzante del processo produttivo.
L’immagine dell’impronta della mano richiama l’artigianalità del prodotto.